NATALE E LE FESTIVITA’ NELLE “NUOVE FAMIGLIE”. COME AFFRONTARE IL NATALE DOPO UNA SEPARAZIONE?

\r\n\r\nNatale è per eccellenza la festa dedicata agli affetti e alla famiglia ed è un’occasione di riunione famigliare. Ma nelle famiglie con genitori separati potrebbe rappresentare un momento di criticità perché la decisione riguardo con chi e dove i figli trascorreranno la giornata può essere fonte di tensioni e possibili conflitti fra i partner.\r\n\r\nGli scenari che possono aprirsi dopo una separazione sono diversi: famiglie monogenitoriali (un solo genitore che vive con il figlio/i), un genitore che vive da solo (il padre in genere) e nuove unioni e relazioni per i separati che possono poi portare a nuove nozze e alla nascita di altri figli. In tutti questi casi per affrontare al meglio le festività è opportuno pensare al bene dei propri bambini, prendendo in considerazione il loro punto di vista, le loro paure e sofferenze.\r\n\r\nEcco qualche suggerimento per prendere questa decisione più serenamente…\r\n\r\n \r\n\r\n
\r\n\r\n \r\n\r\nL’ideale sarebbe che il bambino avesse l’opportunità di trascorrere un momento di festa con entrambi i genitori e le rispettive famiglie d’origine. Alcuni decidono di trascorrere comunque insieme il Natale anche da separati, ma fingere armonia perché è un giorno di festa non è necessariamente un bene per il bambino, che sì, potrebbe gioirne ma potrebbe anche alimentare false aspettative di riunione famigliare. Devono essere chiare al piccolo le motivazioni della decisione, sia che si scelga di trascorrere insieme il Natale o meno.\r\n\r\nUn altro consiglio è evitare che sia il bambino a decidere con chi passare il Natale, è una responsabilità troppo grande che potrebbe portarlo a provare sensi di colpa verso il genitore escluso. Bisogna invece ascoltare sempre le sue esigenze, richieste e desideri, tenerle in considerazione se possibile e spiegare sempre le motivazioni delle scelte rispetto all’organizzazione delle feste. Dovrebbero essere i genitori insieme a pianificarle, non in presenza dei figli, per evitare di farli assistere ad eventuali discussioni. Ricordiamoci che Natale è un giorno di festa, e non va trasformato in un terreno di scontro fra ex partner.\r\n\r\nAi genitori spetta comunque sempre il compito, non facile, di trasmettere armonia e creare un’atmosfera serena ed allegra, specialmente se il bambino prova nostalgia per i Natali passati trascorsi insieme a mamma e papà.\r\n\r\nPerché un Natale felice e sereno è sicuramente il più bel regalo che si possa fare ai propri figli.\r\n\r\n

0 Commenti

Lascia una risposta