BUONI PROPOSITI: CONSIGLI E SUGGERIMENTI PER REALIZZARLI DAVVERO

Ricordate i buoni propositi espressi ad inizio anno? Sono passate solo poche settimane dall’inizio del 2018 e probabilmente alcuni di voi avranno già gettato la spugna oppure non avranno ancora iniziato. Perdere peso, iscriversi in palestra o iniziare a correre, risparmiare, fare volontariato o trovare più tempo da dedicare alla famiglia e agli amici, imparare qualcosa di nuovo oppure cambiare lavoro…. questi sono in genere gli obiettivi che le persone, cariche di energia, si prefiggono di realizzare durante l’anno nuovo. Spesso però per un motivo o per l’altro l’entusiasmo iniziale cala fino a farci abbandonare il campo. I motivi possono essere differenti: obiettivi irraggiungibili oppure troppi tutti assieme, incapacità ad apprezzare i piccoli risultati guardando solo il traguardo finale oppure propositi presi seguendo una moda senza considerare i propri reali bisogni e le proprie esigenze personali. Demoralizzarsi quindi è facile! Per questo vi diamo qualche consiglio e suggerimento per iniziare e mantenere il cammino che vi porterà a raggiungere i vostri obiettivi.

Step by step

Per prima cosa bisogna evitare di darsi obiettivi troppo ambiziosi tutti assieme: è molto meglio concentrarsi su un obiettivo alla volta cui dedicare tutte le energie e, soprattutto capire se l’obiettivo è realistico da raggiungere, perché se non fosse è destinato a fallire. Inoltre identificare i piccoli passi, traguardi  intermedi e scadenze che ci porteranno alla sua realizzazione sarà d’aiuto a mantenere viva la motivazione e la forza di volontà. Anche monitorare i progressi ci fa restare concentrati sull’obiettivo, ci farà sentire gratificati e servirà da spinta per andare avanti. Questa strategia quindi accorcerà la distanza dal successo e con il tempo rafforzerà la nostra convinzione di poter raggiungere la meta.

Creare nuove abitudini

Iniziare è sempre il momento più difficile. Quando prendiamo una decisione che implica un cambiamento dovremo fare i conti con la forza dell’abitudine che remerà contro di noi. Innescare un cambiamento non è così semplice come sembra, ma considerare le risoluzioni per l’anno nuovo come nuove abitudini da implementare invece di un cambiamento può fare la differenza. Cancellare una vecchia abitudine non funziona, piuttosto bisogna sostituirla con una nuova, migliore e più vantaggiosa per noi.

Trovare il tempo e avere un programma

Individuare l’obiettivo non basta! Bisogna avere chiaro quello che si vuole raggiungere e come si ha intenzione di farlo. Tradurre l’idea di cambiamento in un progetto vero e proprio è uno dei primi ostacoli che possiamo incontrare e su cui rischia di bloccarsi il nostro desiderio di migliorare un aspetto della nostra vita. Tendiamo a delegare all’esterno l’identificazione di un percorso di cambiamento perché mettersi in gioco non è semplice e talvolta anche per non assumerci la responsabilità della fatica che il cambiamento implica. Per farvi un esempio concreto: darsi l’obiettivo generico di risparmiare è diverso dall’individuare una spesa da tagliare (ad esempio scegliere di consumare la pausa pranzo portando il pasto da casa o diminuire il numero dei pasti consumati fuori). L’organizzazione e la pianificazione delle tempistiche sono fondamentali per il raggiungimento di un obiettivo: espressioni vaghe e generiche possono alimentare le giustificazioni, per cui stabilite la data di inizio di una nuova attività e i momenti a cui dedicarvi a quello per farlo diventare un’abitudine (ad esempio: da settembre andrò in palestra il lunedì e il giovedì).

La consapevolezza degli ostacoli

Nel vostro cammino gli ostacoli e i momenti di difficoltà non mancheranno. Il cambiamento segue una dinamica che ci fa fare passi avanti ma anche indietro. Esserne consapevoli ci aiuta a non considerare tutto il percorso come un fallimento. Quando arriva un momento di difficoltà e di ritorno alla vecchia abitudine piuttosto che di consolidamento della nuova proviamo a chiederci “come mai? Cosa sta succedendo?” e cerchiamo le modalità per riprendere il nostro percorso di cambiamento.

L’importanza degli amici

Nei momenti più difficili chiediamo l’aiuto di un amico o di qualcuno che possa supportarci e riportarci sulla buona strada allontanando la demotivazione. Condividere un obiettivo con qualcuno ci farà sentire più propensi a non mollare e favorirà il successo. Quindi per esempio andare a correre o in palestra sarà più piacevole se lo facciamo in compagnia.

Diversificare e divertirsi!

Diversificare l’attività può essere d’aiuto per allontanare la noia soprattutto nei momenti di cedimento e di sconforto: pensiamo a come cambiare i corsi che seguiamo in palestra, un nuovo programma d’allenamento oppure sperimentare nuovi piatti nel caso di una dieta può risultare stimolante.

Last but not least: divertirsi! Perché fare qualcosa che ci diverte aiuta a trovare la motivazione necessaria per essere costanti nel tempo e realizzare così i nostri buoni propositi.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*